Isee parificato Studenti Stranieri – Documentazione richiesta

La documentazione dovrà attestare:

  • la composizione del nucleo familiare con l’indicazione di coloro che convivono con il capofamiglia, alla data di presentazione della domanda; in caso di morte di uno dei genitori, sui documenti deve essere indicata la data del decesso oppure deve essere allegata ulteriore documentazione attestante l’evento. In caso di separazione o divorzio dei genitori deve essere allegato un certificato che attesti tale condizione. – E’ ugualmente necessaria apposita documentazione in caso di abbandono del genitore o di pronuncia da parte della competente autorità di allontanamento dello stesso dalla residenza familiare.
  • l’attività svolta da ognuno di essi ed il reddito percepito, espresso nella moneta del proprio paese nell’anno d’imposta 2016; in caso di assenza di reddito per ogni componente di età superiore ai 18 anni tale eventualità deve essere espressamente specificata nella documentazione;
  • la descrizione di tutto il patrimonio immobiliare di proprietà di ogni componente il nucleo familiare alla data del 31/12/2017 con indicazione del valore definito ai sensi del comma 3 art. 5 del DPCM n. 159/13; in caso di assenza di patrimonio per ogni componente di età superiore ai 18 anni tale eventualità deve essere espressamente specificata nella documentazione;
  • la descrizione del patrimonio mobiliare costituito dalle componenti specificate all’art. 5 comma 4 del DPCM 159/13, detenute all’estero possedute alla data del 31/12/2017 oppure il valore della consistenza media annua riferita al medesimo anno da ogni componente il nucleo familiare; in caso negativo per ogni componente di età superiore ai 18 anni tale eventualità deve essere espressamente specificata nella documentazione;
  • fo­tocopia del per­messo di soggiorno, per l’a.a. 2018/2019, rilasciato dall’Autorità di P.S. preposta. La copia del permesso di soggiorno può essere presentata successivamente purché entro la data del 31/12/2018 ma in questo caso i benefici saranno assegnati sotto condizione e con la sospensione del pagamento di eventuali somme di denaro fino alla consegna effettiva del documento. Se il documento non viene presentato entro il 30/09/2019 lo studente decade dal diritto ad ottenere le eventuali somme di denaro connesse alla Borsa di studio salva comunque la revoca del beneficio in caso di mancato rilascio del permesso di soggiorno da parte dell’autorità preposta.

Per gli studenti provenienti da stati membri dell’Unione Europea è necessario esibire la sopra descritta documentazione rilasciata dalle competenti autorità del Paese di origine, tradotta in lingua italiana ma non è richiesta la legalizzazione.

Gli studenti extra Unione Europea provenienti dai Paesi particolarmente poveri di cui al Decreto Ministeriale del 3 maggio 2018 devono presentare certificazione della Rappresentanza italiana nel paese di provenienza che attesti che lo studente non appartiene ad una famiglia notoriamente di alto reddito ed elevato livello sociale. La relativa, certificazione è fatta corrispondere per entrambi gli indicatori ISEE ed ISPE ad euro 0.

Per gli studenti che si iscrivono al primo anno di tutti i corsi di laurea, la certificazione che lo studente non appartiene ad una famiglia notoriamente di alto reddito ed elevato livello sociale può essere altresì rilasciata da parte di enti italiani abilitati alla prestazione di garanzia di copertura economica di cui alle vigenti disposizioni in materia di immatricolazione degli studenti stranieri nelle università italiane; in tal caso, l’Ente che rilascia tale certificazione si impegna alla eventuale restituzione della borsa per  conto dello studente, in caso di revoca.

Ai fini della valutazione della condizione economica, per gli studenti riconosciuti quali rifugiati politici ed apolidi, si tiene conto solo dei redditi e del patrimonio eventualmente detenuti in Italia secondo le modalità previste dal DPCM 159/13.  Tali studenti devono allegare alla domanda la copia del certificato che attesta il riconoscimento del loro status di rifugiato politico o di apolide. Gli studenti richiedenti asilo politico sono tenuti alla presentazione della documentazione ufficiale di richiesta di asilo. Anche per questi studenti si tiene conto solo dei redditi e del patrimonio eventualmente detenuti in Italia secondo le modalità previste dal DPCM 159/13. L’eventuale concessione della borsa di studio rimane sospesa sino al riconoscimento dello status di rifugiato. Una volta ottenuto il riconoscimento di tale status, oltre ad acquisire il diritto all’erogazione della quota monetaria della borsa, lo studente può iniziare a fruire gratuitamente dei servizi connessi alla borsa (mensa ed alloggio se disponibile).

La documentazione dovrà essere presentato o inviata agli indirizzi di rispettivi presidi di competenza

Presidio territoriale ERDIS di competenza Indirizzi ai quali consegnare o inviare la documentazione richiesta con la fotocopia di un documento di identità
ERDIS Presidio di  Ancona Vicolo della Serpe n. 1,  60121  Ancona
ERDIS Presidio di  Camerino Invio in raccomandata : Colle Paradiso, 1 – Le Mosse 62032 Camerino (MC)

Consegna manuale:
Sede di Camerino  in Loc. Colle Paradiso, 1 – Le Mosse (MC)
Sede di Ascoli Piceno – Via Pacifici Mazzoni, 2

ERDIS Presidio di  Macerata Viale Piave n. 35, 62100 Macerata
ERDIS di  Urbino via V. Veneto n. 45,  61029 Urbino